Login
Notizie dalla P.A. G.A.U.

 

Prima di... "spararle"
sui Social Network...
INFORMATEVI!
Scrivo raramente sul nostro giornalino per non togliere spazio ai molti volontari che, con tantissima dedizione, si occupano del nostro notiziario. Questa volta però mi sento in dovere, quale legale rappresentante dell’Associazione, di puntualizzare alcuni aspetti di una vicenda spiacevole che nostro malgrado siamo costretti ad affrontare. È infatti apparsa sul social network Facebook l’osservazione, peraltro errata, di un cittadino nei confronti dell’Associazione. 

Se la persona interessata avesse chiesto informazioni a chi di competenza avrebbe ricevuto risposte corrette ed esaurienti, purtroppo però questo infernale mezzo di comunicazione ha scatenato un’infinità di persone che sono improvvisamente diventate paladini del popolo fungendo da “ventilatore spara sterco” senza conoscere fatti, circostanze e regole che come Associazione siamo tenuti a seguire per l’organizzazione e il buon funzionamento dei soccorsi. Le ingiurie e le minacce credo che siano la cosa iù becera da poter fare nei confronti di volontari che prestano la propria opera quotidianamente nell’aiutare le persone, siano esse ammalate o bisognose di altro tipo di aiuto.
Certo criticare, insultare e non fare nulla è la cosa più semplice da fare. Se tutti noi passassimo le giornate seduti su un muretto a criticare quello che succede intorno, o stessimo seduti in un bar a giocare a carte, tutte le persone bisognose di soccorso rimarrebbero a casa o per strada ferite, poiché non esiste un servizio pubblico che garantisca questo tipo d’intervento.

Da parte nostra c’è la disponibilità di fornire la documentazione inerente al lavoro svolto nei confronti dei concittadini durante l’anno, quali numero dei servizi, km percorsi, mezzi utilizzati, numero di volontari, ore di lavoro effettuate etc... L’ Associazione, per garantire la prestazione dei servizi al cittadino, ha nel proprio organico dei dipendenti inquadrati con contratto Anpas Nazionale, quindi tutto in regola e trasparenza.
Abbiamo sempre cercato di fare le cose nel miglior modo possibile, privando della nostra presenza i nostri affetti più cari come mogli, mariti, figli, nipoti, nonni … ma il nostro premio sono i sorrisi e i grazie che le persone da noi aiutate ci riservano.
 
Purtroppo basta che venga scritta una cosa qualunque su un social network per scatenare commenti offensivi e degradanti, ma non ci possiamo fare nulla se alcuni alle dita per digitare sulla tastiera non collegano la cosa più importante che la natura ci ha donato dopo il cuore. Noi siamo un’ Associazione aperta e disponibile, non siamo infallibili e abbiamo bisogno di tutto e di tutti, anche dello spirito critico purché non sia fine a se stesso ma volto a migliorare una carenza. 

Nel frattempo spero solamente che qualche nostro volontario non si sia stufato e sia andato a sedersi sul muretto o al bar a giocare a carte come citavo poc’anzi, perché i volontari sono una risorsa della nazione difficile da conquistare e conservare.

Il Presidente Associazione G.A.U.
Eros Paramonti
 

Lo studio si trova in:
Via Simone Schiaffino, 10b rosso
16148 Genova Quarto

"Movimentiamoci! I giovani di ANPAS, i giovani per ANPAS",

 
 GENOVA a cura di:Alice Martinelli

Gau, l'associazione cerca nuovi volontari

 

             a cura di: Rosangela Urso

MEMORIAL TEA BENEDETTI  3° edizione

 

Il 20 e il 21 aprile si è svolta la 3° edizione della gara di soccorso dedicata a Tea Benedetti. Quest' anno per la prima volta abbiamo partecipato anche noi della G.A.U. 

 

Le prove tutte con scenari e interventi diversi hanno messo alla prova 8 equipaggi provenienti da Liguria Toscana e Lombardia, il nostro era formato da: Team Leader Luca Casano, Autista Gianluca Senarega, militesse Francesca Vitaliani e Alice Spallarossa, al seguito anche Federico Aula, Gian Luca Sandrini e Gian Luigi Sandrini come foto/video reporter.

 

La giornata di domenica  prevedeva 5 prove molto impegnative interpretate con concentrazione e perizia e dal nostro team, verso sera la stanchezza era visibile sui volti dei militi, ma  l’entusiasmo e la soddisfazione di aver partecipato a questa manifestazione era grande.

 

Organizzazione impeccabile da parte della Croce Verde di Sestri,coadiuvata da altre associazioni.

L’Associazione ringrazia tutta la squadra che per due giorni consecutivi ha dato il massimo in tutte le prove per rappresentare la G.A.U.     


Gian Luigi

 

 

  Prossimamente il video e nuove foto
  

PROTEZIONE CIVILE INAUGURAZIONE NUOVO MEZZO

Sabato 22 Dicembre in Piazza Suppini si è svolta l'inaugurazione di un nuovo mezzo di Protezione Civile. Ringraziamo l'assessore Protezione Civile Gianni Crivello, il Presidente del Municipio IV° Media Valbisagno Agostino Gianelli e Dino Arduino Presidente ANPAS Regionale per aver partecipato all'evento. Un grande ringraziamento a tutti i sostenitori della nostra associazione che devolvendo il 5X1000 alla G.A.U. ci hanno dato la concreta possibilità di acquistare e allestire questo mezzo.

 

 

Dal sacco di Babbo Natale…
un gioiello per la nostra 
Protezione Civile

22 dicembre 2012: un’altra data che resterà nel cuore della G.AU.. Durante la festa per l’arrivo di Babbo Natale, è stato infatti inaugurato il VM un veicolo allestito per funzioni di pronto intervento in caso di calamità e di trasporto in condizioni difficili. 
Questo “bestione” è nato per muoversi in qualsiasi situazione meteorologica e quindi sarà un validissimo strumento per il soccorso. All’interno è stato allestito con tre lettini, una cucina da campo, una stufetta e quant’altro possa servire per agire prontamente in caso di emergenza ed essere autosufficienti. 
All’inaugurazione sono intervenute diverse autorità, tra le quali: Crivello assessore alla Protezione Civile, Gianelli presidente del nostro municipio,  Arduino presidente regionale Anpas
Don Isidoro ha benedetto
il mezzo e madrina di eccezione è stata la giovane 
Mara Sciaccaluga che ha tagliato il nastro sotto gli sguardi emozionati di papà e mamma. Poi il rituale corteo a sirene spiegate che suscita sempre una grande emozione insieme con le Consorelle intervenute: Croce Azzurra Bavari, Croce Bianca San Desiderio, Croce Rossa Campomorone, Croce Bianca Albenga, Croce Rossa Bargagli, Croce Rossa Torriglia. II nostro pensiero è andato anche alle altre consorelle invitate che collaborano con noi durante l’allerta meteo e che non hanno partecipato. A seguire un ricco buffet con golose frittelle dolci e salate, preparate da Rosalba e Anna e la degustazione di aperitivi miscelati da Mauro.  

Nel salone è stata allestita  anche una mostra fotografica con le immagini degli interventi sulle calamità naturali che i nostri militi hanno eseguito nel corso degli anni e in questa bella cornice ci attendeva ancora una sorpresa : la consegna delle nuove divise!!! E così saremo ancora e sempre a disposizione di chi ha bisogno perché, come dice il motto scritto sul fianco del VM 90: “Quello che dai è tuo per sempre”. (I Volontari G.A.U.)

                                                           Eleonora

 

PROTEZIONE CIVILE G.A.U.  ALLERTA 2

Ringraziamo la redazione di Tele Nord che in occasione dell'allerta 2 del 11-12 novembre scorso ha effettuato un diretta nei nostri locali per illustrare l'opera svolta dai volontari G.A.U.

PROTEZIONE CIVILE VM90 IVECO

Siamo orgogliosi di presentarvi in anteprima alcune fotografie del nuovo mezzo di Protezione Civile 
VM 90 IVECO
 ACQUISTATO GRAZIE al 5X1000.
  

Fotografie Realizzate da Sandrini Gian Luigi

Gruppo Arti Visive G.A.U.

Grazie alle nostre bellissime militesse  Elisa, Lorena, Francesca e ai nostri militi 
 Gian Luca, Luca e Aldo per avere "posato" nelle fotografie

PROTEZIONE CIVILE - LA G.A.U. IN EMILIA

 

18 agosto: si riparte!

La protezione civile ha richiesto persone per assistenza al campo di Mirandola (Modena), e così la P.A. Gau riparte con Umberto, Sara, Francesca e me per un’altra settimana di passione nella tendopoli.
Passione perché Mirandola è riconosciuto come un campo “difficile” a causa di alcune persone che vi abitano, passione perché ogni missione è diversa dalla precedente, passione perché non sai con chi dovrai condividere la tua vita per una settimana 24 ore su 24, passione perché vai in quanto ti porta il cuore. Ed è stata una settimana stupenda, fatta sì di mosche e zanzare (miracolo: stavolta niente formiche!), tende genere microonde, fatica, caldo esagerato (42/43°), lavatrici quotidiane per tutta la tenda (10 persone) ma mi ha fatto conoscere 
persone meravigliose con cui si è stretto un legame di amicizia  e che sono diventate la mia famiglia per una settimana. Abbiamo condiviso tutto: vomiti, incidenti, malesseri, otiti, confidenze, fotografie, uscite dal campo per andare a prendere il caffè in un baretto aperto 24 ore su 24, lacrime e complimenti dai vertici Anpas per ciò che siamo riusciti a fare nonostante le difficoltà. E allora? Prima o poi si riparte, magari prima di quanto ti aspetti perché il campo è un’esperienza che arricchisce e quando torni a casa non vedi l’ora di ripartire.
 
                                                                                    ELEONORA

SFILATA MEZZI DI SOCCORSO

FOTOGRAFIE RADUNO  AUTO E MEZZI DI SOCCORSO D'EPOCA ORGANIZZATO DA CROCE ROSSA CAMPOMORONE E ASSOCIAZIONE G.A.U.  

Foto Realizzate da Sandrini Gian Luigi Gruppo Arti Visive G.A.U.


Partenza da piazza Caricamento, breve sosta in piazza De Ferrari, aperitivo in Piazza Suppini a Prato (sede G.A.U.) corteo e pranzo a Campomorone presso la sede della 
Croce Rossa di Campomorone

PROTEZIONE CIVILE - LA G.A.U. IN EMILIA

 

VI° CONTINGENTE: PRESENTE!!!!

E così la mattina del 30 giugno volontari da tutta Italia, il VI° contingente per l’appunto, si sono ritrovati al campo base 2 di Novi di Modena: tutti lì lasciando alla spalle lavoro, famiglia, impegni, tran tran quotidiano per affrontare l’avventura   di una settimana in una terra disastrata dal terremoto. Eravamo lì, spaesati, non sapendo cosa ci aspettasse, anche perché per molti era il primo campo…eppure, dopo il passaggio di consegne, la definizione delle mansioni, abbracci a chi se ne andava, la settimana al campo è iniziata.

La squadra dei volontari GAU è stata smistata tra segreterie (Alice alla popolazione, io ai volontari), cucina (Gianfranco)
e idraulica (Marco).

E’ stata dura perché ha comportato la gestione di un campo e tutto ciò che ne segue: ordini di cibo, di attrezzature, contatti con il comune, con Ipercoop, con la sede di Firenze della Protezione civile, registrazione di ogni comunicazione (per fortuna c’era Pino della Croce Verde di Sestri Ponente che si occupava di protocollare tutto!!), segnalazione di ogni uscita di qualunque automezzo del campo con relativo personale e poi…mosche tutto il giorno, formiche la sera, zanzaroni la notte a tenerti compagnia e caldo e sole : 45° ma percepiti quasi 50 per l’umidità. Si dorme e si lavora in tenda, con i condizionatori al massimo che dopo un po’ non avverti più se non per quel getto gelato che ti colpisce appena entri ma si dissolve se ti allontani di 10 cm. L’unico giorno di pioggia ha allagato le tende e allora.. lavorare di mocio e secchio, mettere in sicurezza le prese elettriche e asciugare quanta più roba possibile.
Non si esce dal campo se non per missioni concordate, il caffè è della macchinetta, la frutta spesso acerba, e non mancano mai in tavola tonno e carne in scatola anche se ho mangiato un’ottima arista al forno e delle fettine di pollo ai funghi niente male.
E’ tosta ma quando parti piangi e non vedi l’ora di ritornare e un pezzo del tuo cuore sta là con la Lucia che cuce per tutto il campo e ti regala un grembiule fatto con tovaglie vecchie, con i napoletani che ti accolgono come una di casa , ti regalano la sciarpa del gemellaggio e ti offrono un gelato perché non riesci a smettere di piangere al pensiero di andartene.

Poi si parte ed è una liberazione momentanea perché poco dopo ti mancano le persone che hai conosciuto, le tende, la lavatrice che metti per il gruppo, la coda alla mensa, i bimbi pakistani, la parlata modenese, quella toscana, la calabrese, l’altoatesina, Paola del Comune, Marinella dell’Iper tutti insieme appassionatamente perché in questi frangenti si vede la vera Italia pronta ad unirsi per aiutare.

E la cosa più toccante è quando all’auto grill ti dicono “Grazie” perché ti vedono stanca, distrutta, semi terremotata ma sanno che sei andata lì per loro e che presto ritornerai.
 
                                             ELEONORA
 

CORSO PER SOCCORRITORE

Con l’anno vecchio si è concluso anche il corso per soccorritori di base con nozioni di primo intervento sulle ambulanze, iniziato il 18 ottobre e terminato il 17 dicembre con la consegna degli attestati e unabella festa con cena tutti insieme,approfittando anche per farci gli auguri per il Santo Natale.

Corso,come dicevo, che ha ottenuto un grande successo, con due esami: uno teorico, svoltosi il 13 dicembre e uno pratico il 15, dove i nostri esaminatori ci hanno messo alla prova con simulazioni di soccorso. Innanzitutto devo complimentarmi con il numeroso staff di militi ed infermieri/milite professionalmente molto preparati, precisi ed attenti, tra cui cito qualcuno come il sig. Lorenzo Bonadies, il sig. Casano Luca, le signorine Calò Marika e De Melas Chiarache svolgono comunque questa attività in modo professionale ma anche umano

e questo deve servire sempre a tutti noi volontari come esempio: con i nostri insegnanti – sia infermieri professionali (come i signori Sanni Daniele, Michele e Aula Federico) sia il personale medico del Servizio 118 - dottor Caglieris in particolare - che ha spiegato tutto sul BLS (BLS Basic Life Support / RCP Rianimazione Cardiopolmonare), la pressione, l’ictus, l’infarto e ci ha dato una dimostrazione pratica di massaggio cardiaco sul nostro manichino per il corso.

La dottoressa Arena-brava ginecologa- che con tanta pazienza, esperienza di lavoro e preparatissima, ci ha insegnato come poter affrontare una situazione di emergenza su di un eventuale parto in ambulanza e tutti i probabili rischi; la dottoressa Oberti-psicologa- che ci ha aiutato per rapportarci moralmente con i pazienti, con molta calma e dolcezza, sapendo controllare noi per primi le proprieemozioni. Ricordandoci che non siamo comunque (e così lo hanno fatto anche gli altri nostri docenti) né medici né infermieri non dobbiamo mai sostituirci con pratiche o mansioni che non sono di nostra competenza.

La loro ottima preparazionel’hanno dimostrata anche i Vigili del Fuoco con l’intervento sulla sicurezza che, per un soccorritore,è la prima cosa per affrontare bene un’emergenza perché da soccorritore non si deve diventare parte soccorsa e così i Vigili Urbani e il signor Conte con la lezione sulle selettive radio e ciò che succede in una centrale operativa alla chiamata di soccorso. Devo dire – ringraziando ancora tutti - che anche per me è stata una grossa soddisfazione, anzi colgo l’occasione per lanciare un’idea: ripetere il prossimo anno il corso, aggiungendo nuove nozioni: per esempio specificare la parte più importante sul cuore, in modo da capire cosa succede in un cuore al momento dell’infarto. Per me poi la soddisfazione di superare gli esami è stata in questo momento di lutto per la perdita del mio caro padre, un grosso regalo che ho voluto offrirgli.

Colgo anche l’occasione per ringraziare,ancora una volta tramite questo sito, i miei cari colleghi che proprio in questo periodo mi sono stati vicino e mi stanno aiutando a superare ogni triste giorno. Il cuore di questa Associazione è molto grande, batte sempre forte per tutti e non ha mai bisogno di BLS né di defibrillatore.
Grazie Amici  la GAU è grande.

Donatella

 


LA G.A.U. A PRIMOCANALE 
PARTE 1

 LA G.A.U. A PRIMOCANALE 
PARTE 2

 

 

L'ASSOCIAZIONE RINGRAZIA I VOLONTARI SPALATORI sicuramente la loro opera è stata la più difficoltosa e faticosa, ma fondamentale per il ripristino della normalità in quel momento veramente difficile da raggiungere GRAZIE

SPALATORI
 
Intervenuti
in
 Piazza Adriatico
Via Mantova
Sant’Eusebio
Molassana
Boglione Giacomo  (volontario GAU)
Borghi Roberto   (volontario GAU)
Carbone Mauro
Carbone Paolo (volontario GAU)
Caronno Roberto
Dellepiane Andrea
Ferullo Antonio   (volontario GAU)
Libertini Marco (volontario GAU)
Musso Stefano (volontario Dipendente AMT intervenuto insieme ai volontari Gau)
Puppo Giorgio (volontario Dipendente AMT  intyervenuto insieme ai volontari Gau)
Riva Davide   (studente 20enne intervenuto insieme ai volontari GAU)
Rizzo Alessio (volontario GAU)
Sciaccaluga Aldo (volontario GAU)
Screpis Umberto (volontario GAU)
Telani Francesco (volontario GAU)
Traverso Danilo  (volontario GAU)
Zuin Franco   (volontario GAU)
 
DISTRIBUZIONE ACQUA
 
Piazza G. Ferraris
Via Fereggiano
Alture Quezzi
Piazza Adriatico
 
Consegnati circa
12.000 litri diacqua
 
Carbone Paolo (volontario GAU)
Carboni Tommaso (studente 15enne intervenuto insieme ai volontari GAU)
Giobbe Donatella  (volontario GAU)
Landi Sabrina (volontario GAU)
Levo Luca  (studente 15enne intervenuto insieme ai volontari GAU)        
Muliu Erinola  (studente 15enne intervenuto insieme ai volontari GAU)
Paramonti Eros (volontario GAU)
Riva Davide  (studente 20enne intervenuto insieme ai volontari GAU)
Rizzo Alessio (volontario GAU)
Sandrini Gian Luca (studente 15enne volontario GAU)
Sciaccaluga Aldo (volontario GAU)
Sciaccaluga Giulia (volontario GAU)
Tiano Alex  (volontario GAU)
Torre Marco (studente 15enne intervenuto insieme ai volontari GAU)
Vitaliani Riccardo (volontario GAU)
ACCOGLIENZA 
PASTI
ALLESTIMENTO
PULIZIA
Barbieri Mauro
Battini Erika
Battini Mara
Beniamini Guido
Casagrande Carla
Casu Patrizia 
Costa Simonetta
Di Altobrando Rosalba
Ferro Rosy
 
Ganduglia Niky
Landi Sabrina
Pastorino Lino
Raffaelli Oriana Riva Mariangela
Rizzuti Franca
Rossi Laura
Sandrini Gian Luigi
Traverso Franca 

TUTTI VOLONTARI G.A.U.

SERVIZIO AMBULANZA
 118

Barbieri Mauro
Beniamini Guido
Boglione Giacomo
Bonadies Lorenzo
Casano Luca
Castagnola Renzo
Cicatello Jessica
De Melas Chiara
Ferullo Antonio
Giannuzzi Luca 
Nicolai Cristian
Nicotera Antonio
Rizzo Alessio
Sandrini Gian Luca
Sanni Daniele
Telani Francesco
Traverso Danilo
Valdata Lorena
Valle Andrea
Vitaliani Francesca
Zuin Franco

TUTTI VOLONTARI 
G.A.U.

DISTRIBUZIONE VESTIARIO

Bava Anna Maria 
Brunengo Ester
Casu Patrizia 
Massa Eleonora
Sturaro Elena

TUTTI VOLONTARI 
G.A.U.

 
 

Pubblichiamo con piacere questa email
intercorsa tra Giorgio Campanella e Giulia Merlano. Le parole scritte da Giorgio (gruppo podistico G.A.U.) ci hanno fatto particolarmente piacere.

Giorgio scrive:
 
Ciao Giulia,
e' bello sapere che la società di cui faccio parte ha messo a disposizione i suoi locali per quella povera gente colpita dall'alluvione, cosi come è stato motivo d'orgoglio questo pomeriggio veder transitare per le strade di Struppa il furgone GAU (lo stesso utilizzato come portaborse alla traversata della Valbisagno) completamente infangato e carico di altrettanto infangati ragazzi a disposizione della cittadinanza.
Un pizzico di serenità donato da chi non era lì per caso." 

                     Giorgio

Nel periodo dell'alluvione la nostra associazione è stata impegnata su più fronti,coordinati dalla protezione civile siamo intervenuti con squadre di spalatori in Piazzale Adriatico Via Mantova Sant Eusebio Molassana e in Via Fereggiano per la distribuzione capillare porta a porta  dell'acqua minerale. In sede abbiamo ospitato  alcune persone in difficoltà e abbiamo sempre avuto squadre di volontari per coprire le chiamate del 118. GRAZIE GIOVANI AMICI UNITI 
                                                               Gian Luigi

Fotografie di Piazza Adriatico scattate da Gian Luigi Albareto

 

FOTO GALLERY 
SFILATA MEZZI D'EPOCA SIMULAZIONI

Foto realizzate da: 
Christian Nicolai 
Gruppo Arti Visive G.A.U.

INAUGURAZIONE NUOVO MEZZO

DOMENICA 25 SETTEMBRE 2011

SI E' SVOLTA L'INAUGURAZIONE DELLA NUOVA AMBULANZA 
"FIAT DUCATO" PIAZZA SUPPINI 4 (sede G.A.U).


LA  G.A.U. RINGRAZIA TUTTI COLORO CHE HANNO DESTINATO IL 5XMILLE ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE, PARTE DELLA SOMMA NECESSARIA ALL'ACQUISTO DI QUESTO MEZZO E' STATA REALIZZATA ATTRAVERSO QUESTA FORMA DI SOSTEGNO, CHE SI STA RIVELANDO IMPORTANTE, DECISIVA E CONCRETA. 

GRAZIE A TUTTI  I CITTADINI CHE HANNO ADERITO AL 5XMILLE